lunedì 14 settembre 2020

ELENA C.: Momenti e Parole - un mini album senza foto... possibile?

 

Eh si... chi mi conosce sa, che spesso mi trovo a pormi dilemmi a questo livello. E potevo cominciare a settembre con un post che fosse proprio uno di questi dilemmi? Noi persone un po' strane che amiamo colorare e raccontare attraverso forme e colori storie diverse, non sempre cogliamo solo nelle foto storie da raccontare. E così ho voluto cimentarmi oggi con un progetto un pochino diverso. Tutto nasce dal fatto che ho un'amica scrittrice che credo abbia scritto una delle più belle store d'amore (si ... si... proprio quelle robe li ... quelle cose gnegnosette) E ha scritto parole così belle che questa volta ho voluto dedicare proprio a queste parole la mia storia da raccontare.

Vi racconto intanto come ho creato il "contorno" di queste parole, dopo ovviamente aver riletto il libro a cui mi sono ispirata.

Questi in linea di massima i prodotti che ho utilizzato:

Ed ecco un breve passo passo fotografico sui vari step che mi hanno portato alla composizione di questo "mini senza foto"


Dal mio chipboard ho ricavato 8 quadrati 12x12 cm. Ho steso i colori sia a pennello che con la spatola, sovrapponendoli tra  di loro e cercando di creare un gioco cromatico che potesse aiutarmi nell'espressione delle parole che avrei utilizzato. Ho colorato le mie basi da entrambi i lati ovviamente. Saranno loro le pagine del mio "mini senza foto".


Ho utilizzato il gesso bianco e nero, per creare giochi di luce e di ombra all'interno dei vari gruppi di colore.


Ho poi creato varie decorazioni partendo dai fogli di carta da stampante. per questo livello ho ovviamente utilizzato i colori, ma anche washi tape, timbrate a sfondo e stencil di vario genere.  


Ho poi inseriti stralci di queste strisce sulle basi che ho colorato. Per "incollare" questi fogli ho utilizzato il gel medium.


A questo punto ho riscritto le parole del libro che vorrei non dimenticare e che per me significano molto e ho preparato qualche decorazione che avrà spazio nelle pagine senza parole.



Con alcuni alfabeti utilizzati per lo più nel mondo scrap, ho posto in evidenza qualche parola.


A questo punto ho ritagliato dal folgio di acetato la mia copertina, sempre un quadrato 12x12 cm e ho utilizzato il resto per inserire una pagine in più e qualche decorazione per il resto delle pagine.
In maniera molto semplice, ho provveduto alla rilegatura utilizzando un semplice meccanismo ad anelli.

Ed ecco qualche dettaglio del progetto terminato.


La copertina con l'acetato e alcuni dettagli delle pagine a seguire










Se vi va di sfogliarlo con me ecco il link al video completo.



Se invece siete incuriositi dal libro, si tratta di "Saffo abita di fronte a me" di Barbara Audisio.

Spero che questo progetto possa davvero ispirarvi, perchè le parole, come le foto, sono parte della nostra storia. Hanno un valore davvero importante e oggi dobbiamo rispettarle. Così come le storie. Che siano libri, foto o musica o arti visive non dimentichiamo mai che fanno parte della nostra vita. E per me sono parte fondamentale come i miei amati colori.

Ciao
Elena C.

2 commenti:

  1. Che dire?
    Emozionante....
    😘

    RispondiElimina
  2. Bellissima la frase! Molto emozionante! Capisco che un libro con queste frasi possa averti scatenato mille emozioni e questi splendidi colori!

    RispondiElimina

Cliccando "Pubbica" do il mio consenso affinché un cookie salvi i miei dati (nome, utente Google) per il prossimo commento.