lunedì 24 gennaio 2022

CECILIA: Memories Suitcase


Buongiorno a tutti,

è il mio turno di mostrarvi come ho decorato la mia valigia, il meraviglioso regalo di Natale di Daniela.

E' stato amore a prima vista... appena aperta ho immaginato un mondo fantastico, fatto di nuvole, sogni, unicorni e arcobaleni. Volevo diventasse una sorta di libro pop-up delle fiabe da dove far uscire personaggi fantastici e animati... ma poi ho dovuto fare i conti con la mentalità da ingegnere di mio marito. 

"Devi fare un progetto che sia utile, qualcosa che puoi utilizzare in maniera pratica. Creare una cosa che metti su un mobile e poi non utilizzi... è uno spreco di materiale..."! :(

So che alcune penseranno..."e da quando hanno voce in capitolo?" Eh si... Quando si deve condividere lo spazio vitale con altre persone... i compromessi sono all'ordine del giorno! E poi... è lui che sistema le foto per i miei progetti e crea meravigliosi oggetti in 3d... quindi... meglio tenerselo buono! 

Dopo lo sgomento iniziale ho quindi iniziato a raccogliere altre idee e a cercare dentro di me la spinta per creare qualcosa che racchiudesse il mio mondo fantastico e il mondo ordinato di mio marito.

La prima cosa che mi è affiorata alla mente sono stati i racconti di mia nonna e di mio nonno. Racconti di guerra, racconti di povertà e di quando una pagnotta doveva bastare per una famiglia intera e non parlo di una famiglia media di oggi, parlo di famiglie con sei o sette figli come quella di mia mamma e di mio papà. Racconti di famiglie costrette a immigrare in altri paesi a causa dell'alluvione, a mettere tutte le loro cose in una valigia di cartone. Una valigia molto simile a quella che ho io qui davanti.

So che sembra tutto triste, ma non so per quale motivo... in mezzo alle lacrime che mi rigavano il viso ripensando a quelle storie... è spuntato un sorriso. Pensavo a con quanto orgoglio i miei nonni raccontavano della loro vita e con quanta delicatezza lo facessero e mentre ricordavo... sentivo l'odore del pane caldo appena uscito dal forno e la stretta della mano di nonno che mi accompagnava in panetteria il venerdì mattina perché oggi ti meriti una merenda speciale a scuola... la pizza! Quello che ho ricevuto da loro è semplicemente unico.

Poi c'è la vita di adesso... corse dietro ai bambini, slalom tra isolamenti e dad, un anno iniziato chiusi in casa e le speranze di tempi migliori. Non ho rinunciato alla parte fantastica della mia valigia, gli unicorni sono dietro l'angolo e sono proprio i miei bimbi a ricordarmelo ogni giorno e mio marito a riportarmi quando serve... con i piedi per terra.

Quindi volevo qualcosa che riunisse il passato al presente, qualcosa che mi ricordasse da dove arrivo ma allo stesso tempo dove voglio andare. Oggi, quella stessa valigia, voglio sia carica di emozioni e ricordi di viaggi futuri, ma anche testimone di viaggi passati e persone importanti... di ieri, oggi e domani. 

Ma basta con le parole!

Iniziamo...

Lista materiali:


Per prima cosa ho dato una mano di Gesso Bianco su tutta la superficie esterna e sulle cerniere  della mia Scatola in cartone Media ad eccezione della maniglia e lasciato asciugare. Poi ho applicato utilizzando del Gel Medium un foglio di carta velina precedentemente appallottolata e ridisteso per ottenere l'effetto stropicciato e le venature. 




Quando al tatto era asciutto ho applicato con la Modeling Paste  delle stencilate con lo stencil "Plantilla" di Florilege Design. Non lo trovate sullo shop, ma al fine di creare la tramatura sullo sfondo potete utilizzare come alternativa Stencil #113 - Aall & Create che è disponibile sullo shop. Ho aggiunto lo  Stencil "My Letters" 13@rts e Stencil "Rain of dots" 13@rts cercando di creare armonia. Ho aiutato l'asciugatura con l'embosser. (come potrete notare... non mi piace 13@rts... no, no, neanche un po).



Con una goccia di Fresco Finish - Captain Peacock diluito con parecchia acqua e una spugnetta tipo quelle da trucco, ho tamponato tutta la superficie della valigia per ottenere un effetto non omogeneo. Per intensificare il colore in alcuni punti, ho diluito qualche goccia di  Acrilico Spray - Mister Media Decoart dentro una botticina con spuzzatore per intensificare il colore in alcuni punti. Con Distress Ink Ranger - Vintage Photo su plastichina invece, ho aggiunto acqua e spatasciato! 





Sempre con il Vintage Photo ho sfumato i contorni del coperchio ed evidenziato le stencilate.




















Ho aggiunto delle timbrate con il Timbro "Bulles d'eau" Carabelle Studio e il timbro "valige" sempre di Carabelle che poi in realtà ho coperto.










Con i Distress Oxide Picked RaspberryWilted Violet e Peacock Feathers messi sulla plastichina ed un pennello a serbatoio ho colorato l'interno di alcune bolle e con il Wilted Violet ho spatasciato in alcuni punti. Ho dato una mano di finitura e protezione con il Gel Medium.


Ho ritagliato dei soggetti dalle carte di ABstudio, nello specifico la bimba con le ali, gli uccellini, i fiori e i cuori e le "cornicette", infine ho incollato. Con una fustella rettangolare ho ricavato la targa centrale della valigia, sporcata con il Distress Ink Vintage Photo sui bordi e intensificato con il Black Soot. Sempre con Vintage Photo, acqua e plastichina, ho creato le macchie sul mio rettangolo, come fosse pelle parecchio usata. Per completare ho inserito agli angoli i breads bianchi o in alternativa si può usare la Nuvo drops o anche nulla. Con la penna gel bianca ho ripassato il tratteggio cucito.

Nuovamente con lo Stencil "Plantilla" di Florilege Design e la Modeling Paste 13@rts ho "sporcato" qua e là con delle stencilate bianche.




L'interno

L'utilizzo finale che vorrei fare di questa valigetta è quello di valigia porta materiale. Si sa, però, che noi creative cambiamo spesso idea su come ordiniamo e archiviamo il nostro materiale scrap. Per questo motivo ho creato un case con divisori che possa essere rimosso. Ho voluto appositamente crearlo esterno per non modificare definitivamente la struttura della valigia e anche perché, come vi dicevo prima, un domani potrei volerla usare in maniera differente o modificare i divisori.

Vi metto di seguito qualche foto per farvi capire meglio.




Sul fondo ho applicato un nastro per agevolare l'estrazione del case dalla valigia e infine l'ho rivestito con una carta di recupero per rinforzarlo.


Ho poi dipinto di nero tutto l'interno del case, decorato il coperchio interno con un foglio di carta scrap, aggiunto qualche decorazione et voilà, il gioco è fatto! Con la Penna Gel Nera ho simulato il percorso dell'aereo e scritto "Fly".



Spero che questo progetto vi sia piaciuto e che vi abbia dato spunto per creare la vostra valigia personale.

A presto!!

Cecilia

lunedì 17 gennaio 2022

DT MEMBERS: Samuela Alliata

Ciao a tutti/e

amo leggere i racconti degli altri, ma sono sempre in seria difficoltà quando si tratta di parlare di me ... ma cecherò di farlo provando a non farvi addormentare promesso 😁.

Mi chiamo Samuela, ho 42 anni e vivo in Piemonte, in un piccolo paesino a pochi passi dal lago d'Orta.

Dopo le medie ho deciso continuare gli studi al liceo classico e questo mi ha dato modo di approfondire una delle mie passioni, la lettura, che mi ha accompagnata da sempre e che ha continuato (e continua) a far parte della mia vita ... ma che mi ha anche fatto capire che quella non era proprio la mia strada e.... alla fine, mi sono iscritta a Economia e Eommercio, dove mi sono laureata e ora lavoro come responsabile commerciale in un'azienda, un lavoro che amo e che, dopo 12 anni, non cambierei con null'altro.

Sono sempre stata curiosa e decisamente iperattiva.... non riesco a stare ferma e, se non mi muovo con lo sport, lo faccio con le rotelline del cervello, che cercano sempre stimoli nuovi e nuove sfide... il motto "chi si ferma è perduto" credo di averlo anche fin troppo reso mio... ma sono fatta così e non saprei come vivere diversamente.

Ho un compagno che mi supporta (e sopporta) da 12 anni .... con cui condivido la vita, il lavoro, lo sport e che mi segue e aiuta anche con la passione scrap e mixed media... è il mio supporter n°1 ... insieme a Milo (il mio dolce maltesino pelosetto quattro zampe) che è il supporter n°2 ... loro sono la mia gioia e la mia forza (ogni tanto la mia croce ma ... nessuno è perfetto 😂)

Mi sono avvicinata allo scrap, e ai lavori creativi in generale, per caso ... volevo fare qualcosa di nuovo e un'amica mi ha incuriosita facendomi conoscere alcuni gruppi su Facebook .... così, poco per volta, sono entrata in questo meraviglioso mondo, un passo alla volta; ho trovato un posto in cui rifugiarmi, un luogo tutto mio, il mio spazio sicuro dove potevo lasciar correre la fantasia e creare .... per me, per stare bene (ammetto di aver provato taaaaantissime cose: ho fatto cucito creativo, gioielli con uncinetto e perline, creazioni in polvere di ceramica, in resina ... insomma... ho sperimentato parecchio)

Ma la svolta è arrivata un anno fa... quando una fata turchina con i suoi pesciolini mi ha fatto venir voglia di provare ad usare il colore .... il tanto temuto colore... ebbene si, ho sempre avuto timore di colorare, perchè nella mia mente era qualcosa di non adatto a me, di troppo difficile.... però ... mi sono buttata ed è stato amore.... amore folle.

Mi sono ritrovata a passare ore a studiare, guardare video, cercare informazioni, spatasciare in ogni dove con le cose che mi capitavano in mano.... ed ero (e sono) felice.... il mixed media mi ha permesso di far emergere ed uscire emozioni, belle e brutte,  dal cuore, dal profondo dell'anima... quando creo mi lascio trasportare e non c'è posto diverso dove vorrei essere. ho trovato la mia dimensione, il mio mondo, ho trovato casa.

E.... ho trovato Pezze e Colori ... uno shop? No... non è solo questo. E' la gentilezza e la disponibilità di Daniela, il colore, la dolcezza, la bravura e la simpatia di Elena, Manu, Barbara, Cecilia e Martina.

E' tante altre cose... ed ora è anche la mia nuova "famiglia" e ringrazio davvero di cuore Daniela per avermi dato fiducia e per avermi accolta, sono davvero felicissima... e sono certa che ci divertiremo tantissimo insieme.

Ora lascio che siano alcune delle mie "creature" a parlare, ho cercato di scegliere le più significative, ma ce ne sarebbero state tante altre... è difficile scegliere, perché ciascuna porta con sé la propria storia.


I miei primi passi con le card:


Questo progetto significa molto per me, l'ho fatto come Teacher per ASI e racconta di me, la mia storia, o almeno una parte:



I miei album ... beh... una piccola selezione almeno:



Un pomeriggio passato in compagnia.... questo progetto sa di felicità e condivisione:



Il mio progetto come guest per Pezze e Colori ... dove scrap e mixed media si incontrano e convivono:



I miei esperimenti con art journal e atc:



Ed ora qualche esperimento mixed media.... a me tanto cari:






Questa sono io... o almeno una mia parte... sarà bello conoscerci meglio e crescere insieme durante il cammino qui, in questo splendido gruppo.

Grazie per avermi letta e aver condiviso con me questo racconto.

Un abbraccio,

Samuela

lunedì 10 gennaio 2022

MARTINA: lo scrigno dei ricordi

Buongiorno e ben tornati a tutti, oggi tocca a me aprire le “danze”….. 


A Natale ho ricevuto un regalo davvero speciale, la Boss Daniela ha confezionato un “Kit coccole per le feste” e all’ interno ho trovato: 
  1. qualcosa di dolce (diversi dolci uno più buono dell’altro che per fortuna ho condiviso) 
  2. qualcosa di caldo (un infuso davvero buono che mi accompagna ogni mattina) 
  3. qualcosa di profumato (dei cuoricini di gesso profumato che al momento sono in mezzo alla mia biancheria…ma presto sfoggeranno tutta la loro bellezza in qualche progetto) 
  4. un’ispirazione (qui la cosa si fa più seria…ho trovato un libretto che sicuramente mi aiuterà ad affrontare meglio questo anno appena cominciato) 
  5. un pensiero fatto con il cuore (questo lo custodisco) 
  6. una valigetta (pronta per essere decorata a mio gusto) 

E dopo questo elenco di coccole cosa mi dite… oggi cosa pensate che vi presenti?

Ma certo la super Valigetta che ho trasformato in uno scrigno dei ricordi!


Ed ora, passo a descrivervi come l’ho realizzata.
Come prima cosa ho passato una mano di Gesso bianco su tutta la superficie esterna, compresa la maniglia e la chiusura che prima ho cartavetrato, per fare in modo che il gesso aderisse meglio. 
Successivamente ho usato lo Stencil "Woodgrain" con la Modeling Paste
Una volta asciugati questi passaggi ho steso una mano di Jade - Impasto Paint esattamente come ho fatto in precedenza con il Gesso, per rendere un po più semplice questa operazione ho diluito leggermente il mio colore, visto la sua consistenza molto pastosa, per accentuare maggiormente il motivo a legno ho steso una mano irregolare di Burnt Sienna - Liquid Acrylic che poi ho rimosso almeno in parte con una salvietta umidificata, questo passaggio aiuta a far risaltare il motivo ma anche a dare un effetto invecchiato a tutta la scatola. 

Ora mi sono dedicata a creare le finte fibbie, ho utilizzato un pezzo di finta pelle, molto chiara, che ho alterato utilizzando un impasto di Dark Chocolate - Impasto Paint e Burnt Sienna - Liquid Acrylic diluito con un po’ di acqua, le fibie misurano 2cm di larghezza mentre le lunghezze variano in base al punto dove le ho posizionate (non vi indico queste misure perché le valige sono si diverse dimensioni), per ultimare questo passaggio ho alterato 14 fermacampioni utilizzando Gesso bianco, Burnt Sienna - Liquid Acrylic, Tiger Orange - Liquid Acrylic, per poi fissarli alle mie cinghie come vedete dall’immagine.


Una volta incollate le fibbie alla valigetta mi sono dedicata a create il mio titolo “Treasure trove of memories” ho utilizzato la Tissue Paper o carta velina con il bellissimo timbro Stamp #456- AALL & Create e Archival Ink - Black, poi ho steso una mano abbondante di Mod Podge Matte - sealer sul coperchio della valigetta e ho fatto aderire con attenzione la mia scritta, per poi ricoprirla nuovamente con un’altra mano di Mod Podge.


Una volta asciugata la valigetta ho inserito le varie Decorazioni in metallo per poi fissarle con Heavy Body Gel, ho creato anche una catenella inserendo alcuni Charm ed infine ho esaltato le parti in metallo (maniglia e chiusura) utilizzando Rich Copper - Metallic Wax.


Per quanto riguarda l’interno, io ho deciso di rivestirlo con del jeans (riciclato) perché, essendo la mia valigetta larga 32 cm, risultava più semplice fare cosi. Ho utilizzato della colla tipo Uhu per fissare il tutto, solo in un punto ho avuto la necessita di cucire, ma questo dipende dal taglio della stoffa. 


Mi piacerebbe vedere le vostre interpretazioni, per me è un ottimo contenitore di ricordi, al suo interno ho già inserito alcuni regali che ho ricevuto per questo natale. 
Di seguito trovate l'elenco dei materiali usati da me e alcune fotografie.










Spero vi sia piaciuto, a presto  

Martina